skip to Main Content

 

 

 

 

PESCARA SUMMER SCHOOL 2020
FARAWAY, SO CLOSE – COSI’ LONTANTO COSI’ VICINO
ABITARE DOPO LA PANDEMIA /

prossimità e distanza nelle questioni sociali e spaziali /
from
proximity to social distancing 

Tema della SS 2020 ambito Progetto e Contesto

L’emergenza sanitaria e la crisi socio-economica in atto, se da un lato hanno messo a nudo le fragilità strutturali del nostro paese, dall’altro offrono l’occasione per ripensare le forme dell’abitare delle città e dei territori. Particolare rilevanza riveste, in questa prospettiva, lo spazio pubblico con le sue qualità rigenerative e strutturanti.

Alcune domande aprono il campo a percorsi di sperimentazione e d’innovazione del piano e del progetto: come ripensare lo spazio della socializzazione e dell’aggregazione all’interno delle nostre città? Come immaginare le forme dell’abitare domestico nella città dell’emergenza? E ancora: La residenza deve configurarsi come un micro cosmo in cui spazio privato e pubblico vengono integrati al suo interno, oppure frammentarsi in un sistema di singole unità abitative? Densità/rarefazione, pubblico-privato, temporaneità/permanenza sono alcune delle categorie di progetto che verranno ri-contestualizzate e ri-configurate nel quadro del contesto operativo proposto

Assumendo la centralità di queste tematiche, gli studenti sono chiamati – con la formula del concorso di progettazione – a sviluppare una proposta sperimentale per la rigenerazione del quartiere Borgo Marino Sud a Pescara attraverso la definizione di un Masterplan ed un approfondimento progettuale di uno specifico significativo episodio architettonico (sia esso residenziale e/o ricettivo).

 

 

RIGENERARE PESCARA
PROGETTO BORGO MARINO.
Strategie e progetti per la rigenerazione di Borgo Marino Sud a Pescara

 

1_ Oggetto

Coerentemente con il tema della SS 2020, il concorso di progettazione si pone l’obiettivo di definire strategie e azioni progettuali per la rigenerazione ecologico–ambientale, spaziale e sociale del quartiere Borgo Marino Sud a Pescara.

 

2_ Partecipanti

Parteciperanno al concorso di progettazione tutti gli studenti iscritti al Laboratorio d’ambito Progetto e Contesto.

3_ Modalità di partecipazione

La partecipazione al concorso è in modalità on line (piattaforma Teams).

Gli studenti iscritti al Laboratorio d’ambito Progetto e Contesto saranno suddivisi in tre macro gruppi (mg). Ogni macro gruppo afferirà ad uno dei tre Seminari che compongono il Laboratorio Progetto e Contesto. In particolare:

  • Seminario 1 proff. Massimo Angrilli / Paola Misino

  • Seminario 2 proff. Antonio Clemente / Federico Bilò

  • Seminario 3 proff. di Matteo Di Venosa / Carlo Prati

I macro gruppi saranno a loro volta suddivisi in gruppi di lavoro (gdl) composti da max 3 studenti.

Gli studenti svilupperanno le loro proposte progettuali all’interno sia del macro gruppo sia dei singoli gruppi di lavoro.

 

4_ Documenti del concorso

Gli studenti possono scaricare la documentazione inerente l’area di concorso cliccando alle voci sottostanti

  • Cartografia Tecnica Regionale

  • Estratto catastale

  • Piano di lottizzazione

  • PRG e NTA

  • Carta dei rischi

  • Documentazione fotografica

  • Ricerca storica

5_ Elaborati richiesti

Agli studenti che parteciperanno al concorso elaboreranno le seguenti rappresentazioni e documenti:

Tav. 1_ Manifesto di progetto (temi, ipotesi di lavoro, scelte d’impostazione, visione).

Tav. 2_ Planimetria generale di progetto (Master plan/progetto di suolo) estesa all’intero quartiere o ad una sua parte.

Tav. 3_ Approfondimento progettuale su area-tema (piante, sezioni, prospetti, 3D,…)

Relazione illustrativa_  descrizione del progetto in max 3000 battute.

Le tavole 1 e 3 – compresa la relazione illustrativa – saranno redatte dai singoli gruppi di lavoro (gdl)

La tavola 2 sarà redatta da ogni macro gruppo.

 

6_ Durata del concorso e consegna

La durata del concorso coincide con la durata della Summer School 2020. Inizia il giorno 2 Settembre 2020 e si conclude il giorno 11 settembre 2020.

Le tavole, redatte su supporto digitale (pdf), saranno consegnate sulla cartella apposita creata sul Teams della Summer School (orario da definire).

 

7_ Criteri di valutazione delle proposte

Qualità dell’idea/visione… p. 20

Qualità del master plan… p. 35

Qualità del progetto architettonico… p. 35

Qualità dell’esposizione verbale e rappresentazione… p. 10

 

8_ Giuria e premiazione

La giuria è composta da:

– Alessando Feragalli

– Patrizia Gabellini

– Alessandro Melis

La premiazione prevede tre progetti premiati e tre progetti menzionati.

9_ Pubblicazione
I risultati del concorso saranno pubblicati su questa pagina, sul sito del DdA e sui canali social.

 

GRADUATORIA FINALE
PROGETTI VINCITORI
1° Premio "Mercato BMS"

progetto degli studenti Carmine Cerbone, Chiara Di Quinzio
SEMINARIO A: Proff. Massimo Angrilli / Paola Misino con arch.tti Michele Manigrasso, Valentina Ciuffreda, Claudio Costantino

Il progetto vuole restituire una qualità ambientale e un’identità sociale al quartiere storico di Borgo Marino sud di Pescara, ormai diventata una zona marginale della città.

2° Premio "Interfaccia"

progetto degli studenti: Pietro Pagliaro, Martina Ruggieri
SEMINARIO A: Proff. Massimo Angrilli / Paola Misino con arch.tti Michele Manigrasso, Valentina Ciuffreda, Claudio Costantino

L’intervento proposto mira a connettere il lungomare Cristoforo Colombo con la piazza Rizzo e il cortile della scuola attualmente chiuso, rendendo fruibili tutti gli spazi interni al quartiere.

3° PREMIO "Prossimità"

Progetto degli studenti: Domenico Ardito, Alessia Renzetti, Giovanni Andrea Sanò
SEMINARIO C: Proff. Matteo di Venosa / Carlo Prati  con Paola Lavorgna, Michele Tota

Il progetto nasce dalla volontà di riqualificare il borgo attraverso l’individuazione di un asse forte trasversale con un percorso rialzato lungo via Giovanni da Verrazzano.

MENZIONE "Incastro"

Progetto degli studenti: Giulia Pagliara, Matteo Sabetta, Gianpiero Porretta
SEMINARIO B: Proff. Antonio Clemente / Federico Bilò con arch. Alessandra Bianco, Angelica Nanni

Il progetto propone la riqualificazione della strada Thaon de Revel come“corridoio verde “da cui si innesteranno lo spazio pubblico e gli edifici residenziali.

MENZIONE: "Interconnessioni"

Progetto degli studenti: Alessia Brisdelli, Anthony Sposetti
SEMINARIO A: Proff. Massimo Angrilli / Paola Misino con arch.tti Michele Manigrasso, Valentina Ciuffreda, Claudio Costantino

Si propone la demolizione e ricostruzione di alcuni edifici, ricomponendo le cubature e formulando una nuova struttura, in cui siano messi a sistema spazi privati residenziali, spazi commerciali, e uno “spazio speciale” semipubblico.

MENZIONE: "(re)Connect"

Progetto degli studenti: Matteo Almonti, Alina Burlac, Alberto De Virgiliis
SEMINARIO C: Proff. Matteo di Venosa / Carlo Prati  con Paola Lavorgna, Michele Tota

La proposta intende integrare i diversi temi di concorso, puntando a una ricucitura più ampia della città a partire dalla rigenerazione del Borgo Marinaro.

ALTRI PROGETTI PARTECIPANTI

"Miroir d'eau"

Progetto degli studenti: Federica Moratti, Emanuela Palazzo
SEMINARIO A: Proff. Massimo Angrilli / Paola Misino con arch.tti Michele Manigrasso, Valentina Ciuffreda, Claudio Costantino

Protagonista indiscussa è l’acqua di pioggia, risorsa utile alla costruzione di un paesaggio urbano adattivo.
Il masterplan definisce demolizioni e ricostruzioni con aumento delle cubature, quindi inedite relazioni tra Piazza Rizzo e la nuova piazza d’acqua, spazio flessibile all’interno di un telaio di camminamenti più ampio.

"Bordo Marino"

Progetto degli studenti: Concetta Pia Altieri, Enrica Marcucci, Ilenia Volpe
SEMINARIO A: Proff. Massimo Angrilli / Paola Misino con arch.tti Michele Manigrasso, Valentina Ciuffreda, Claudio Costantino

Il progetto ridisegna lo spazio pubblico, intervenendo sulla
riqualificazione delle connessioni del Borgo al contesto urbano.
In particolare, lavora alla definizione di una infrastruttura di bordo, che aumenta il senso del concetto di soglia, di prossimità, nelle relazioni tra spazi pubblici e spazi privati.

"Infrastruttura democratica"

Progetto degli studenti: Francesca Digaeta, Diyan Ivanov Pantov, Michele Virtù
SEMINARIO A: Proff. Massimo Angrilli / Paola Misino con arch.tti Michele Manigrasso, Valentina Ciuffreda, Claudio Costantino

Nello spazio tra le villette, alcune riscattate a altre ancora di proprietà dell’Ater, qui si propone un meta-progetto. Le condizioni di informalità e degrado degli spazi “tra” le case hanno spinto alla riorganizzazione flessibile attraverso una “infrastruttura democratica” che riconosca agli abitanti gli stessi diritti, e la possibilità di poter organizzare in maniera personale lo spazio di pertinenza.

"Intrecciare"

Progetto degli studenti: Salvatore Festa, Giorgio Pio Morganella, Cristian Orsino
SEMINARIO B: Proff. Antonio Clemente / Federico Bilò con arch. Alessandra Bianco , Angelica Nanni

Il progetto propone un parco lineare, composto da un asse ciclo-pedonale e aree verdi che attraversano il quartiere. Il parco collega i vari spazi aperti e li gerarchizza, individuando due piazze principali, una pubblica ed una più privata.

"Coltivare"

Progetto degli studenti: Ludovica Chiavaroli, Francesca Ricci
SEMINARIO B: Proff. Antonio Clemente / Federico Bilò con arch. Alessandra Bianco , Angelica Nanni

“Coltivare” prevede la demolizione delle palazzine di residenze popolari. Al loro posto, si è ipotizzato un corpo di fabbrica a ferro di cavallo, che si eleva per cinque piani e prevede 117 appartamenti di varia tipologia.

"Evergreen"

Progetto degli studenti: Alessandra Rossi, Giorgia Tatananni
SEMINARIO B: Proff. Antonio Clemente / Federico Bilò con arch. Alessandra Bianco , Angelica Nanni

Il progetto affronta il tema del rischio legato agli allagamenti per piogge intense. L’intervento contribuisce alla rigenerazione urbana svolgendo ruoli sia decorativi che funzionali nello spazio pubblico.

"Ricentrare"

Progetto degli studenti: Arianna Mancini, Diane Monaco, Martina Pelaccia
SEMINARIO B: Proff. Antonio Clemente / Federico Bilò con arch. Alessandra Bianco, Angelica Nanni

La centralità dell’area è l’elemento cardine: si propone il ridisegno dello spazio pubblico e di Piazza Rizzo, che cambia conformazione. L’edificio pubblico si sviluppa su quattro livelli, pensati come spazi flessibili che possano essere riconvertiti in caso di emergenza, a partire dal piano terzo, pensato come potenziale ambiente per il co-working.

"Intersecare"

Progetto degli studenti: Luca Antonio Lidonnici, Roberto Monticelli, Pasquale William Sforza
SEMINARIO B: Proff. Antonio Clemente / Federico Bilò con arch. Alessandra Bianco, Angelica Nanni

“Intersecare” nasce dalla lettura dei comportamenti degli abitanti di Borgo Marino Sud, e dalla necessità di aumentare di un valore aggiunto il senso di Piazza Rizzo, come principale luogo di aggregazione e di vita pubblica.

"Aggiunte"

Progetto degli studenti: Alessio Vito Flumeri, Claudia Pietrangeli, Attilio Schettino
SEMINARIO B: Proff. Antonio Clemente / Federico Bilò con arch. Alessandra Bianco , Angelica Nanni

Il progetto si avvia dalla necessità di migliorare la qualità dello spazio pubblico del borgo. Per questo motivo è stata ripensata Piazza Rizzo con nuove attrezzature pubbliche, tra cui una “water square”.

"Centralizzazione"

Progetto degli studenti: Giulia Pasetti, Lorenzo Sabetta
SEMINARIO C: Proff. Matteo di Venosa / Carlo Prati  con Paola Lavorgna, Michele Tota

Il progetto si concentra sulla riqualificazione di Piazza Rizzo come zona collettiva con orti urbani e una grande watersquare al fine di raccogliere le acque piovane in caso di alluvione e, nei giorni soleggiati, di essere sfruttata dai bambini come area gioco in sicurezza.

"Mutazione"

Progetto degli studenti: Maria Grazia Carusillo, Francesca Pomante, Anna Sangiorgio
SEMINARIO C: Proff. Matteo di Venosa / Carlo Prati  con Paola Lavorgna, Michele Tota

Mutazione è un progetto che si concentra sulla riqualificazione di Piazza Rizzo, proponendo una “micro città intelligente” attraverso una concentrata complessità di attività pubbliche e semipubbliche.

"Tempo"

Progetto degli studenti: Giorgia Franco, Francesca Leo, Federica Melania Saponaro
SEMINARIO C: Proff. Matteo di Venosa / Carlo Prati  con Paola Lavorgna, Michele Tota

Il progetto lavora con il Tempo, quindi con le tradizioni e i valori del passato nel contesto del borgo marinaro. Viene così aumentata la qualità negli spazi pertinenziali delle villette storiche, ipotizzando superfici da coltivare.

"Radical"

Progetto degli studenti: Claudia Candio, Domenico De Filippis
SEMINARIO C: Proff. Matteo di Venosa / Carlo Prati  con Paola Lavorgna, Michele Tota

Il progetto propone la riqualificazione dello spazio urbano aperto, ovvero dei principali assi di attraversamento e dei luoghi di ritrovo, ipotizzando dispositivi architettonici capaci di aumentare la partecipazione civica degli abitanti.

"Strati"

Progetto degli studenti: Stella Lolli, Marianna Mancini, Alessandro Manzara
SEMINARIO C: Proff. Matteo di Venosa / Carlo Prati  con Paola Lavorgna, Michele Tota

Si intende sperimentare a Borgo Marino Sud un’idea di apertura al contesto, integrando il concetto di abitabilità post-pandemia tramite l’adozione di soluzioni di adattamento ai cambiamenti climatici.

EVENTI

PSS2020 FARAWAY, SO CLOSE
ABITARE DOPO LA PANDEMIA
TALKS & LECTIO

Il dispositivo “open access” della PSS2020 non si compone unicamente del Concorso: il secondo elemento costitutivo saranno 6 lectures realizzate approfittando delle possibilità offerte dalle interfacce dinamiche del web e dei social. (via Facebook & Instagram)

 

×Close search
Cerca